amore all'italiana

“Già… Oggi per sopravvivere non basta essere diabolici normali, occorre essere diabolici super!
I diabolici di una volta, se tornassero oggi, credete che riuscirebbero a cavarsela?
I lupi mannari, per esempio: quelli che nelle leggende spargevano il terrore ululando nelle notti di luna. Ve lo immaginate uno di loro, oggi, in un bosco alla periferia di una città?
O i vampiri, che per prolungare la loro vita si nutrivano di sangue umano…
Come se la caverebbero oggi?…”

Una voce fuori campo ci introduce a questo spettacolare film a episodi diretto da Steno che, diviso in 10 segmenti (dalla durata discontinua, alcuni addirittura di circa 3 minuti, brevissimi ma fulminanti) e sulla fortunata scia de “I mostri”, presenta una carrellata di incredibili furbizie diaboliche e sotterfugi dell’ Italia anni ’60 assolutamente deliziose. Si punta tutto sul trio Raimondo Vianello / Walter Chiari / Paolo Panelli che è in stato di grazia e mette assolutamente in secondo piano il gruppetto di bellezze muliebri composto da Isabella Biagini, Rika Dialyna, Alicia Brandet, Lucretia Love, Vivi Bach e Susanna Clemm. Cinismo, humor nero e tante, tante risate con parolacce e nudi inesistenti (nonostante un frammento si svolga in gran parte in un campo nudisti): la commedia all’ italiana sa far divertire anche e soprattutto con intelligenza e Steno in questo è stato un autentico Maestro. Peccato che, dopo così tanti anni, il film sia ancora oggi inedito per l’ home video… Imperdibile.

amoreallitaliana1

amoreallitaliana2

L’ESAME

Un elettrotecnico (Paolo Panelli), per consentire all’ inetto figlio quattordicenne di superare l’ esame di quinta elementare che si appresta a sostenere per la terza volta, escogita un trucco tecnologico: suggerire via radio le risposte esatte al figlio che, fingendo di avere gli orecchioni, nasconde sotto un turbante un paio di cuffie ed un trasmettitore. Appostati sul terrazzo, papà, mamma, cameriera e nonno collaborano non senza qualche intoppo alla prova d’ esame che alla fine si conclude con la promozione… Ma la sorpresa è dietro l’ angolo: neanche il tempo di iniziare i festeggiamenti che il bambino è già a casa, bocciato. La spiegazione? Aveva ceduto l’ intera apparecchiatura ad un suo compagno di classe che in cambio gli aveva rifilato una patacca spacciandola per l’ orologio di Garibaldi… L’ idea di base di suggerire via radio le risposte ad un esame sarà ripresa da Marino Girolami 16 anni dopo in “Pierino colpisce ancora”.

amoreallitaliana3

amoreallitaliana4

SANGUE BLU

“Oggi, nella sua favolosa villa di castel Rodolfo, già residenza di Bonifacio ventottesimo, di Carlo secondo, di Matilde quinta, di sei duca di Pacchione e dei visconti di Rocca di Mezzo, è morto il principe Don Pantaleone Lupini Doglio, duce della Sgurgola, nobile di San Pellegrino e cavaliere d’onore del gran stivale d’oriente…” 
Unici eredi del defunto sono si suoi tre “diletti” nipoti: il principe Dudo Braccioforte (Paolo Carlini), un debosciato che vive a Montecarlo del quale si tramandano ai posteri leggendarie perdite alla roulette, la principessa Beatrice Barbara detta Beba (Rika Dialyna), paparazzata su tutti i rotocalchi e con la fissa di fare concorrenza a Soraya nel cinema, e il principe Rodolfo (Raimondo Vianello), pittore astrattista alternativo. L’ eredità ammonta ad un miliardo di lire da dividere in tre in parti uguali ma nessuno dei tre cugini intende dividere il malloppo con gli altri due; tenteranno quindi di uccidersi a vicenda nei modi più disparati e fantasiosi. Alla fine moriranno tutti e tre mentre il vecchio defunto, che si era provocato una catalessi, potrà convertirsi alla religione musulmana, sposare 6 mogli e godersi il suo patrimonio senza il rischio di essere interdetto.

amoreallitaliana5

amoreallitaliana6

TROPPO FACILE

Un gruppetto di 5 vitelloni latin lover sta prendendo il sole in spiaggia; ognuno di loro si vanta delle proprie conquiste femminili, soprattutto con le donne straniere, concludendo che ormai è fin troppo facile sedurle. L’ arrivo di una bella fanciulla americana (Susanna Clem) incuriosisce il gruppetto e il più convinto dei 5 (Raimondo Vianello) si lancia alla conquista, rimediando un ceffone… Per rifarsi della brutta figura rimediata si approfitta dell’ ingenuità di un contadinotto un po’ tontolone che vende uova (Walter Chiari) dicendogli di rivolgere alla donna americana la frase “Do you want to kiss me?” (la stessa frase per la quale ha beccato lo schiaffo in precedenza), grazie alla quale potrà venderle tutte le uova in un colpo solo. Il giovanotto si avvicina, pronuncia la frase e la donna se lo porta in cabina…

amoreallitaliana7

amoreallitaliana8

AMORE ALL’ITALIANA

Don Salvatore (Raimondo Vianello) è un facoltosissimo barone siciliano che ha sposato una giovane tedesca, Ethel (Alicia Brandet), sulla quale in paese tutti favoleggiano: la tiene segregata in casa e le consente solo qualche passeggiata in giardino, facendo però prima sprangare porte e finestre e minacciando il licenziamento della servitù e punizioni corporali per chiunque oserà solo vederla. Solo il suo segretario personale Ricuzzo (Luigi De Filippo) è riuscito a vederla in una occasione e da allora ne è perdutamente innamorato… Don Salvatore lo ha anche pizzicato a lasciarle bigliettini e mazzi di fiori e lo ha severamente punito ma non lo ha mai cacciato via poichè parla tedesco e gli cura l’import-export con la Germania, in particolare con uno zio della giovane moglie al quale vende i prodotti dei suoi agrumeti. Per vendicarsi delle tirannie subite e delle umiliazioni Ricuzzo finge di aver ricevuto un cablogramma dallo zio di Ethel con il quale si lamentano dei mancati pagamenti di alcune cambiali da parte di Don Salvatore con minaccia di denuncia penale nei suoi confronti; il messaggio termina con l’ invito a non telefonare in Germania per chiarimenti poichè quel giorno stesso lo zio sarebbe in partenza per le vacanze in una località vicino Saint Tropez. Don Salvatore si precipita sul posto portando con sé sua moglie affinchè interceda per lui ma il luogo in cui finiscono è un campo nudisti e sono costretti a spogliarsi… Dopo una telefonata in Germania Ethel chiarisce l’ equivoco con suo zio e, una volta tornati in Sicilia, Don Salvatore scoprirà che Ricuzzo ha fotografato le nudità di Ethel con conseguente minaccia di difonderle. Per evitare la vergogna lo farà socio in affari…

amoreallitaliana9

amoreallitaliana10

STORIA DOMENICALE

Uno scalmanato tifoso (Walter Chiari), durante una partita di calcio della sua squadra del cuore, inveisce per tutti i 90 minuti contro l’ arbitro (Paolo Panelli) dandogli del cornuto. Deluso per l’ esito dell’ incontro e imputando la causa della sconfitta all’ arbitro cornuto, sfoga la sua frustrazione al baretto dove si trattiene fino a tardi con gli amici giocando a biliardo. Non sa che, intanto, l’ arbitro è a letto proprio con sua moglie…

amoreallitaliana11

amoreallitaliana12

REGALO DI NOZZE

Una giovane coppia di sposini, Arnaldo e Franca (Raimondo Vianello e Lucretia Love), appena rientrata in casa dopo la cerimonia, trova ad attenderli un nuovo regalo. Aperto il pacco, trovano un registratore dove è incisa la voce di Flavio (Walter Chiari), un loro vecchio amico. Dopo gli auguri e i convenevoli di rito la voce ricorda i periodi spensierati ma anche alcuni tragici avvenimenti: Flavio, infatti, era l’ ex di Franca e, dopo un terribile “incidente” d’ auto con il quale Arnaldo lo aveva investito quasi uccidendolo, era in ospedale in condizioni critiche e Arnaldo ne aveva approfittato per far breccia nel cuore di Franca. Flavio continua il suo amarcord ricordando anche come Arnaldo gli abbia portato via per pochi soldi la sua fabbrica che in quel momento era in disgrazia ed ora è invece floridissima e completa il suo discorso augurando ai due sposini le migliori fortune: a questo punto la registrazione si conclude con l’ esplosione del registratore e il crollo dell’ intera casa…

amoreallitaliana14

amoreallitaliana13

GOLD FISCHER

Parodia di “007 – Missione Goldfinger”, l’ episodio (brevissimo) riprende la celebre scena della tortura del raggio laser che si avvicina minaccioso ai genitali di James Bond disteso su un tavolo a gambe aperte. Bond (Walter Chiari) è prigioniero del perfido Gold Fischer (Raimondo Vianello) che vuole estorcergli la combinazione della cassaforte della tesoreria di stato (!)… L’ agente segreto si rifiuta di parlare e… zac! Diventa eunuco.

amoreallitaliana15

amoreallitaliana16

LO SMOKING

Amleto (Paolo Panelli) è in grossa difficoltà perchè la fidanzata Assunta (Isabella Biagini) vuole per forza andare ad una serata danzante per la quale, però, è obbligatorio presentarsi in smoking. Purtroppo è domenica pomeriggio e tutti i negozi sono chiusi… L’ incontro fortuito con un americano ubriaco (Raimondo Vianello) che indossa uno smoking è l’ occasione giusta: l’ americano vuole uccidersi perchè la fidanzata l’ ha lasciato e Amleto si offre di aiutarlo per poi prendersi lo smoking. Prima prova a farlo investire da un treno ma c’ è sciopero delle ferrovie, poi tenta di schiacciarlo con un rullo compressore ma ingrana la retromarcia e schiaccia la sua Vespa… Alla fine, dopo aver appreso che non sa nuotare, lo fa spogliare e lo fa incamminare verso il mare… La serata è un trionfo e lo smoking, seppur di almeno tre taglie più grande, consente ad Amleto di far bella figura. All’ alba del giorno dopo Assunta e Amleto incontrano in spiaggia una donna americana ubriaca e disperata che porta con sé la foto dell’ uomo in smoking: è la sua ex. Amleto la fa spogliare e la spinge verso il mare per farla ricongiungere col suo uomo…

amoreallitaliana17

amoreallitaliana18

CORTESIA FERROVIARIA

Nello scompartimento di un treno, un uomo grosso e rozzo (Walter Chiari) si accende un maxisigaro enorme. L’ altro occupante dello scompartimento è un nano che si mostra alquanto infastidito dal fumo; quando l’ omaccione gli chiede finalmente se il fumo gli dà fastidio e se vuole che lo butti giù dal finestrino l’ uomo risponde di sì. Detto fatto: prende in braccio il nano e lo scaraventa giù…

amoreallitaliana19

amoreallitaliana20

PLAY BOY

Un giovane latin lover impenitente, Roberto Matrasso (Walter Chiari), incontra uno strabico uomo di mezza età, Vittorio De Capuzius (Raimondo Vianello) sul bordo di una piscina. Mentre chiacchierano del più e del meno il discorso cade su una giovane e avvenente bionda che sta prendendo il sole, Jessica (Vivi Bach), facoltosa ereditiera e figlia del re dell’ acciaio. I due fanno una scommessa: dieci milioni di lire se riusciranno a conquistarla entro la mezzanotte. Roberto è spavaldo e sicuro di sé e parte con ampio vantaggio ma le macchinazioni e gli incredibili sotterfugi messi in atto dal diabolico De Capuzius avranno la meglio alla fine…

amoreallitaliana21

amoreallitaliana22

A fare da raccordo tra i vari episodi c’ è anche un altro segmento nel quale Walter Chiari, vestito da diavolo, si apposta sul ciglio di un burrone chiamato “rupe dei suicidi” dove le persone vanno a suicidarsi. Qui convince le giovani donne più avvenenti a desistere dai loro insani propositi promettendo tutto ciò che esse desiderano in cambio non dell’ anima ma… del corpo. “E tu, alla tua età, credi ancora al diavolo?” è la frase con cui solitamente si congeda prima di rivelare l’ imbroglio ma non sempre gli andrà bene…

amoreallitaliana23

amoreallitaliana24

La colonna sonora prevede un paio di temi originali di Robby Poitev ma è composta per la stragrande maggioranza da un autentico tripudio di canzoni del periodo ed alcune sono autentiche smash hits. Si parte dalla canzone dei titoli di testa e coda “I ragazzi dello shake” cantata da Gianni Morandi (già ascoltata negli altri due film “Altissima pressione” e “Se non avessi più te”) e si prosegue, nell’ ordine, con: “Fatti mandare dalla mamma” di Gianni Morandi, “Allora sì” di Jimmy Fontana, “Che m’importa del mondo” di Rita Pavone, “La voglia di ballare” di Nico Fidenco, “Andiamo a mietere il grano” di Luiselle, “Se non avessi più te” di Gianni Morandi, “Non son degno di te” di Gianni Morandi, “Il mondo” di Jimmy Fontana, “Lui” di Rita Pavone, “In ginocchio da te” di Gianni Morandi, “Non te ne andare” di Jimmy Fontana e “Pussy” di Jimmy Fontana. Spettacolo.

amoreallitalianatitoli

Cast principale:

Raimondo Vianello

Walter Chiari

Paolo Panelli

Rika Dialyna

Alicia Brandet

Isabella Biagini

Regia: Steno (Stefano Vanzina)

Annunci